Caricamento Eventi

LE STRUTTURE SANITARIE: LA NUOVA REGOLA TECNICA VERTICALE

La nuova regola tecnica verticale 11 che determina il nuovo riferimento normativo per la risoluzione delle problematiche di prevenzione incendi nelle strutture sanitarie sarà realmente una nuova opportunità per il mondo della sanità italiana e dei professionisti antincendio?
Nel delicato e a volte complesso panorama del campo di applicazione delle singole norme di prevenzione incendi questa nuova regola tecnica  verticale si colloca nell’insieme di quelle applicabili su base volontaria (il cosiddetto Doppio Binario) ovvero per la costruzione di una nuova struttura sanitaria oggi e domani sarà ancora possibile scegliere tra l’approccio prescrittivo dettato dal D.M. 18 settembre 2002 e questo nuovo approccio prestazionale conformato sulle indicazioni del D.M. 3 agosto 2015 completato dalla regola tecnica verticale stessa.
E’ pertanto assolutamente necessario un approfondimento sugli aspetti applicativi dei due diversi approcci valutati sia in termini di complessità progettuale, di complessità impiantistica, che di impatto economico ma soprattutto di reale efficacia nella sicurezza di un sistema di occupanti molto debole come lo sono i pazienti di una struttura sanitaria.
Insomma finalmente una norma moderna, attenta alle vere esigenze di che deve gestire un Ospedale sicuro. Tutto questo richiede nuove capacità, nuove professionalità e tanta voglia di ricercare le soluzioni più adatte alle esigenze dei singoli casi. Abbiamo paura di questo salto in avanti? Decisamente no.

ORGANIZZATORI E COORDINATORI DEL CONVEGNO

Giovanni Esposito ,Presidente del Consiglio Nazionale dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati

Michele Rainieri, Senior fire safety engineer, Fire risk assessment consultant, RTSA Fire Safety Manager in hospital building

Davide Rizzardi, Procuratore Delegato,HSE Management, Project Management, Compliance Normative

Con il contributo di: